06951951 3886551626
NEWS

Il progetto Infostranieri per la salute, dell’Ats (ex Asl) Milano,vince il Premio eHealt4All Fornisce anche indicazioni in nove lingue sulle vaccinazioni e i medici di famiglia

L’idea è semplice e nello stesso tempo geniale: sfruttare una piattaforma informatica nata come aiuto ai cittadini stranieri sulla burocrazia per veicolare non solo informazioni sulla salute in generale ma un vero e proprio auto check up medico. “InfoStranieri”, il progetto che si è aggiudicato la seconda edizione del Premio eHealth4 All (organizzato da ClubTi Milano, assieme a CDTI Roma, AICA e AUSED), è la dimostrazione delle grandi potenzialità che le tecnologie digitali dimostrano anche in tema di prevenzione.

Cosa succede ai nostri polmoni quando fumiamo? E quali danni la nicotina provoca al nostro corpo? Per capirlo basterà infilarsi in un tunnel a forma di sigaretta gigante, lungo 14 metri e alto 3.  Sarà possibile entrarci il 30 e il 31 maggio a Place de la Monnaie a Brussels dove la sigaretta gigante sta per essere installata come simbolo del progetto "Esci dal Tunnel. Non bruciarti il futuro" promosso da Walce Onlus (Women Against Lung Cancer in Europe), l’associazione dedita ai pazienti affetti da tumore, in occasione della Giornata Mondiale Senza Tabacco che si celebra il 31 maggio in tutti e cinque i continenti.

E’ il punto di vista del direttore sanitario del Centro Prevenzione Donna di Terni, la ginecologa Antonella Paolucci, che, forte dell’esperienza di oltre venti anni di attività, ritiene che gli uomini scoprano di avere un problema solo in via incidentale, quando sono costretti o indotti dalla propria donna ad indagare sulle cause della infertilità o sterilità o su qualche altra patologia: “Sono le donne a fare prevenzione abitualmente per la propria salute con screening annuali e sono molto attente anche per le persone che le circondano , dai genitori ai compagni o mariti oppure ai figli”. 

Attiva da Gennaio 2015, la nuova Tac del Valmontone Hospital permette di ridurre la dose di radiazioni del 75%, mettendo al sicuro la salute dei nostri pazienti.

La cultura della prevenzione parte da giovani. Fumo e cibi grassi da evitare. Ecco tutto quello che c'è da sapere

La cultura della prevenzione per il cuore, il nostro motore portante, rappresenta una scelta che in molti casi, può salvare la vita. Secondo uno studio condotto qualche anno fa con l'istituto Superiore di Sanità e l'Associazione nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, le malattie cardiache e l'ipertensione arteriosa - nella fascia d'età fra i 35 e i 75 anni, colpisce in Italia il 51% degli uomini e il 37% delle donne. Se poi si prendono in esame i dati dell'Ufficio di Statistica dell'Istituto Superiore di Sanità sulle morti per malattie cardiovascolari, si rileva che queste rappresentano il 40% di tutte le morti, con un tasso medio di 148 decessi per 100mila abitanti. Cosa fare allora per prevenire le malattie del cuore, anche da giovani? Lo abbiamo chiesto al cardiologo Gianluca Zingarini dell'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, incontrato in occasione della presentazione degli screnning gratuiti che si terranno dal 23 al 25 giugno in Piazza IV Novembre. 

Una sola parola d’ordine per combattere il caldo attraverso l’alimentazione: «leggerezza». E dieci regole da seguire per sentirsi in forma e prevenire i malori estivi dovuti alle alte temperature soprattutto per bambini e anziani. Quando fa caldo è fondamentale nutrirsi in maniera adeguata senza appesantirsi con cibi molto «ricchi» anche per permettere al corpo di non avvertire la stanchezza e spossatezza tipici dei periodi più caldi dell’anno. Sì a insalate, yogurt, cibi semplici e poco manipolati per una dieta light e colorata. Evitare pasti completi con primo, secondo e contorno e cercare di equilibrare l’apporto di carboidrati e proteine.