06951951 3886551626
NEWS
la riabilitazione del pavimento pelvico

La riabilitazione del pavimento pelvico è costituita da un insieme di tecniche specifiche non chirurgiche e non farmacologiche, dunque un trattamento conservativo in grado di rinforzare e/o di permettere la presa di coscienza della muscolatura e il ripristino delle funzionalità del pavimento pelvico.

Che cosa è il pavimento pelvico?

Il pavimento pelvico (pelvic floor) è un tessuto muscolare formato da molti fasci muscolari e strutture connettivali che coincidono con la zona genito-urinaria-anale, dunque un’amaca muscolare che dal pube si inserisce sul coccige sostenendo i visceri superiori e partecipando a più funzioni:

  • continenza urinaria;
  • continenza fecale;
  • attività sessuale;
  • statica pelvica.

Fisioterapia e pavimento pelvico

La riabilitazione del pavimento pelvico è un trattamento riabilitativo mirato alla prevenzione e alla cura delle patologie che afferiscono l’area pelvica. La terapia prevede una pianificazione personalizzata del trattamento sulla sintomatologia riferita dal paziente, sulla diagnosi e sui referti del medico specialista.

Il trattamento individuale e non di gruppo prevede:

  • Elettrostimolazione perineale-SEF: stimolazione della contrazione della muscolatura perineale. Il pavimento pelvico viene stimolato a contrarsi passivamente ma non solo! Esistono molti programmi di elettrostimolazione per il trattamento dell’incontinenza urinaria da sforzo, da urgenza, per il dolore cronico...

  • Biofeedback: strumento in grado di rilevare la contrazione e il rilassamento del piano perineale e di quantificare in microvolt l’effetto di contrazione e/o di rilassamento registrato.

  • Neuromodulazione del nervo tibiale posteriore: la neuromodulazione viene ottenuta stimolando elettricamente il nervo tibiale posteriore in prossimità della caviglia. Tale nervo contiene fibre che originano dalla radice sacrale S3, dalla quale partono fibre per l'innervazione della vescica urinaria, dunque si determina una stimolazione riflessa a livello detrusoriale e del collo vescicale. Varie indicazioni terapeutiche tra cui: iperattività detrusoriale e ipocontrattilità detrusoriale.

  • Chinesiterapia pelvi-perineale / L’esercizio terapeutico: esercizi di contrazione e di rilassamento per il pavimento pelvico finalizzati alle attività di vita quotidiana, (contrazioni attive e volontarie). Tecniche di terapia manuale perivaginali-anali,intravaginali/anali extravaginali/anali. Dando maggior valenza soprattutto alla chinesiterapia, con la quale si lavora sulla parte funzionale si ottengono maggiori risultati nel lungo termine poiché il paziente (ri)diviene in grado di gestire il suo piano perineale limitando o riducendo la sintomatologia che induce imbarazzo e ne limita le attività di vita quotidiana, ludico-sportive e relazionali.

riabilitazione del pavimento pelvico

La riabilitazione, dunque, consiste nel fare esercizi mirati e specifici, tecniche di terapia manuale sul pavimento in base alla sintomatologia riferita dal o dalla paziente, proprio per questo è una terapia che viene eseguita individualmente, a cui spesso si possono associare tecniche strumentali che consistono in biofeedback ed elettrostimolazione, e che tuttavia, non possono essere eseguite su tutti i pazienti, perché in base alla valutazione che si esegue in prima seduta possiamo scegliere se associare o meno le tecniche strumentali anche in base alle controindicazioni delle stesse.

Rieducazione posturale e respiratoria per il pavimento pelvico

Il paziente durante l’iter terapeutico lavorerà  anche sulla corretta postura ed il corretto pattern respiratorio, perché un’alterata dinamica del bacino e del tratto lombo-sacrale associati a schemi respiratori alterati con ridotta escursione diaframmatica possono influenzare la statica pelvica nel suo ruolo di sostegno e sospensione viscerale.

In riferimento alle esigenze del paziente, il terapista sceglierà quale delle metodiche utilizzare  senza mai prescindere dall’esercizio terapeutico. Inoltre, sarà indispensabile per il paziente, come consigliato dal terapista modificare gli stili di vita e le strategie comportamentali adottate negli anni per la gestione della sintomatologia in atto.

Per esempio, se il paziente soffre di urgenza –frequenza ridurrà l’apporto idrico soprattutto fuori dall’ambiente domestico. Durante il percorso riabilitativo, aumenteremo l’apporto idrico, gestiremo l’urgenza frequenza migliorando la qualità di vita.

ERGO, non una ginnastica ma un percorso riabilitativo “cucito” su misura!

riabilitazione pavimento pelvico

Il ciclo riabilitativo per il pavimento pelvico

Sono necessarie almeno 10 sedute per apprezzare i risultati riabilitativi, con cadenza monosettimanale o bisettimanale. Ogni terapia dura in media 45 minuti.

Controindicazioni al trattamento: mancanza di collaborazione da parte del paziente!

Indicazioni al trattamento:

  • gravidanza e post-partum, menopausa;
  • incontinenza urinaria femminile (da non sottovalutare nemmeno le piccole perdite, qualche goccia non è normale!!!);
  • incontinenza urinaria maschile pre e post prostatectomia;
  • incontinenza da urgenza (perdita involontaria di urina accompagnata ad un impellente ed improcrastinabile bisogno di urinare);
  • incontinenza fecale (perdita involontaria di feci) associata o meno a urgenza fecale;
  • incontinenza al meteorismo (perdita involontaria di gas);
  • prolasso uro-genitale o rettale (la riabilitazione ne evita il peggioramento e la sensazione di pesantezza!);
  • prolasso mucoso (perdite di muco dall’ ano, continua sensazione di zona umida);
  • sindrome da urgenza-frequenza minzionale (urgenza ed aumento della frequenza con cui ci si reca al bagno);
  • dissinergia ponzamento-rilassamento perineale/defecazione ostruita (impossibilità di rilassamento muscolare durante la spinta defecatoria);
  • disfunzioni sessuali femminili (dolore pelvico, dispaurenia, vaginismo);
  • ipertono del pavimento pelvico e sindrome del non relaxing;
  • dolore pelvico;
  • pre e post intervento chirurgico dell’area pelvica.

Leggi di più sulla riabilitazione del pavimento pelvico sulla nostra rivista online, disponibile a breve!

Il sito www.valmontonehospital.it non usa cookie di terze parti. Tutti i cookies scadono a fine sessione e non vengono utilizzati per la profilazione degli utenti. L'utente ha comunque la possibilità di manifestare le proprie opzioni in merito all'uso delle informazioni personali attraverso le impostazioni del proprio browser. Ulteriori informazioni sulle “Politiche d’uso del sito WEB” sono consultabili attraverso il pulsante "Ulteriori informazioni"